Autostrada Napoli Salerno: sciopero dal 12 al 16 febbraio


Ancora manifestazioni di protesta per i dipendenti della Napoli Pompei Salerno. I lavoratori contestano il Piano di Ristrutturazione messo unilateralmente in atto dall’Azienda che – attraverso la riduzione delle presenze degli addetti all’esazione e una serie di interventi tesi al solo contenimento dei costi – mette a rischio il futuro occupazionale, le professionalità interne e la funzionalità stessa della struttura autostradale.

Non bisogna dimenticare come la Società che gestisce la Napoli Salerno (Autostrade Meridionali S.p.A.), ha la concessione scaduta da oltre cinque anni e per questo motivo è privo di realismo ogni impegno dilazionato a medio e lungo termine.

Inoltre, la Società nel suo sforzo teso alla riduzione dei costi rischia di mettere a repentaglio la qualità del servizio e della gestione della tratta, nonostante siano anni che chiude il bilancio con utili molto positivi.

Lo sciopero indetto dalle sigle sindacali UGL, SLA e UIL sarà così articolato:

da lunedì 12 febbraio e fino a venerdì 16 gli esattori si asterranno dal lavoro secondo il seguente schema:

– dalle ore 22.00 alle ore 23.00

– dalle ore 7.30 alle ore 8.30

– dalle ore 17.30 alle ore 18.30

Il restante personale non turnista osserverà un’ora di sciopero a fine turno. Si invitano inoltre le forze dell’ordine e gli organi competenti a vigilare affinché azioni di disturbo messe in atto dalla Società, come ad esempio chiusure di piste durante lo sciopero, non creino problematiche e pericoli agli utenti in transito

Commenta per primo

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.