Capaccio Scalo – Storie di Pane, dai grani antichi alla preparazione dei biscotti


Qualcuno ha voglia di fare biscotti scoprendo anche come si producono le farine ai grani antichi? L’appuntamento è mercoledì 14 marzo, alle 18, presso la sede di StoriediPane a Capaccio Scalo, in via Italia 16/18, per il secondo appuntamento dei laboratori dedicato ai “grani antichi”.

La scelta delle materie prime è alla base della realizzazione di buoni prodotti e di una sana alimentazione. La passione per le #cosebuone fa parte del DNA di StoriediPane, store creato da Paolo De Simone, che ha avviato nel 2016 una collaborazione con l’Ecomuseo della Valle delle orchidee e antiche coltivazioni sulle farine ai grani antichi.

Riccardo di Novella, curerà il laboratorio presentando il progetto dei “Coltivatori Custodi” e i semi antichi dell’area Parco conservati nella sede dell’ecomuseo nel Comune di Sassano. Il progetto di ricerca attualmente coinvolge 21 agricoltori che coltivano i semi e le piante in campi posti tra i 600 e i 1200 metri sul livello del mare. L’ambito territoriale su cui si sviluppano le attività tocca i comuni di Sassano, Monte San Giacomo e Teggiano attorno al Massiccio del Cervati. L’unicità di questa esperienza è data dalle caratteristiche stesse dell’ambiente che qui è protetto, in quanto inserito nell’area Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ma anche perché è un crocevia con altri due parchi nazionali: quello del Pollino e quello del Parco Appenino Lucano Val d’Agri Lagonegrese.

Il progetto dei “Contadini Custodi” affonda le radici nella ricerca iniziata 25 anni fa dal professore Nicola Di Novella che aveva come obiettivi il contrasto all’erosione genetica, la tutela della biodiversità e il recupero delle antiche coltivazioni nell’area Parco per dare nuovo stimolo all’agricoltura di collina e montagna. Nel 2014 alla ricerca è stato dato un nuovo impulso con la partnership creata dall’Ecomuseo con l’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Nel 2015 c’è stata la prima raccolta ed una prima produzione di farine. Nei due anni successivi il progetto ha avuto un ulteriore sviluppo con la realizzazione di una filiera per la produzione e commercializzazione: il grano è conferito a mulini della zona (Trezza di Teggiano e Di Brizzi di Sassano) che assicurano la macinazione a pietra grazie alla quale si mantengono intatte le caratteristiche dell’intero chicco. Nonna Juccia è il marchio con cui avviene la commercializzazione e StoriediPane ha avviato la produzione di pane ai grani antichi e propone anche torte e biscotti.

L’appuntamento di mercoledì sarà arricchito da uno show coking dedicato alla preparazione di biscotti ai grani antichi e curato da Raffaela in cui saranno coinvolti i partecipanti all’appuntamento. Infine StoriediPane proporrà una degustazione di pane ai grani antichi. Per info e prenotazioni è possibile contattare lo 08281992897.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.