FAI – le giornate d’autunno – 13 e 14 ottobre 2018


Un weekend in cui soffermare lo sguardo, spesso sfuggente e distratto, sulle bellezze poco conosciute e inaccessibili del nostro Paese, grazie agli itinerari tematici e alle aperture speciali proposti dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in 250 città italiane: l’occasione saranno le Giornate FAI d’Autunno, in programma sabato 13 e domenica 14 ottobre 2018, evento realizzato dai Gruppi FAI Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre.

Da nord a sud della Penisola l’invito è quello di lasciarsi sorprendere dalla ricchezza del patrimonio diffuso italiano, scoprendo con occhi curiosi e da prospettive insolite 660 luoghi in tutte le regioni. Per l’occasione, 3.800 volontari – appartenenti soprattutto ai Gruppi FAI Giovani – accompagneranno gli italiani lungo 150 itinerari a tema, da percorrere liberamente, che vedranno l’apertura di luoghi solitamente non visitabili o poco valorizzati – palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, architetture industriali, botteghe artigiane, musei, fari ma anche interi quartieri e borghi – raccontati con lo spirito entusiasta che caratterizza i giovani.

Inoltre, in accordo con la campagna #salvalacqua che il FAI promuove per sensibilizzare i cittadini sul valore di questa risorsa preziosa ma sempre più scarsa, quest’anno molti percorsi avranno come fil rouge l’acqua e tra i siti visitabili ci saranno numerosi mulini, dighe, cisterne, acquedotti e depuratori.

All’accesso di ogni bene sarà richiesto un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell’attività della Fondazione. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta durante l’evento – a questi ultimi sarà destinata eccezionalmente la quota agevolata di 29 euro anziché 39 – saranno dedicate visite esclusive, accessi prioritari ed eventi speciali. La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.it nel mese di ottobre.

L’edizione 2018 di Giornate FAI d’Autunno è possibile grazie al prezioso contributo di Rekeep, sponsor dell’evento, per la prima volta a fianco del FAI. Rekeep è il principale operatore italiano e uno dei principali player a livello europeo nell’erogazione e nella gestione di servizi integrati rivolti agli immobili, al territorio e a supporto dell’attività sanitaria.

L’evento si svolge in collaborazione con la Commissione europea, nell’ambito delle attività dedicate all’Anno europeo del patrimonio culturale 2018. Alcuni dei luoghi aperti sabato 13 e domenica 14 ottobre sono stati, infatti, recuperati e valorizzati grazie a finanziamenti europei.

Si ringrazia GEDI Gruppo Editoriale, da sempre con il FAI per la promozione dei suoi eventi più importanti.

Grazie anche a Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI, che ha donato il suo prodotto per l’iniziativa.

Con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e di Responsabilità Sociale Rai.

Grazie a Regioni, Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, Istituzioni Pubbliche e Private, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 122 Delegazioni, 86 Gruppi FAI e 88 Gruppi FAI Giovani. Nati sette anni fa, i gruppi di giovani volontari del FAI sono diffusi in tutta Italia: le Giornate FAI d’Autunno sono la loro festa, l’occasione per mettere in pratica il loro contributo a favore della missione del FAI. Ad affiancarli, nell’accogliere e guidare i visitatori, ci saranno 5.000 Apprendisti Ciceroni, studenti della scuola di ogni ordine e grado che hanno scelto con i loro docenti di partecipare nell’anno scolastico a un progetto formativo di cittadinanza attiva, un’iniziativa lanciata dal FAI nel 1996, che coinvolge ogni anno studenti felici di poter vivere e raccontare da protagonisti, anche solo per un giorno, le meraviglie del loro territorio.

VILLA D’AYALA: LA RINASCITA DELLA BELLEZZA

Il Gruppo FAI Giovani di Salerno, con il supporto della Delegazione FAI Salerno, ha scelto di ambientare l’evento nel meraviglioso scenario di Villa d’Ayala a Valva (SA) soltanto per domenica 14 ottobre dalle 10:00 alle 18:30 (ultimo ingresso alle 18:00).

La manifestazione gode del patrocinio della Provincia di Salerno, del Comune di Valva e dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno.

Il Comune di Valva, sposando pienamente la missione del FAI e sostenendo la campagna di raccolta fondi della fondazione, ha autorizzato i volontari del FAI a chiedere un contributo in luogo del biglietto di ingresso alla Villa.

Ad accogliere i visitatori ed accompagnarli lungo il parco ed il castello saranno, in qualità di Apprendisti Ciceroni, gli studenti del Liceo Classico “Perito Levi” di Eboli (SA).

Il programma prevede:

• alle ore 11:00 visita guidata speciale a cura della dott.ssa Anna De Martino, referente dell’Area Educazione e Ricerca della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le province di Salerno e Avellino;

• alle ore 12:30 momento di danze dell’800 in abiti d’epoca a cura dell’associazione “Il Contrapasso”;

• alle ore 16:30 presso l’Emiciclo della Bellezza concerto a cura degli studenti del Liceo Musicale “Pino Daniele” di Eboli (SA);

• nel piazzale Maria Giovanna Moncada, dinanzi all’ingresso delle Grotte, si potranno degustare prodotti del territorio.

Il percorso di visita comprenderà anche il borgo di Valva ed in particolare la Chiesa Madre, dedicata a San Giacomo Apostolo, e la mostra fotografica “Fate presto ! Scatti della memoria a Valva”, curata da Mimmo Jodice.

La presenza nel parco della Villa d’Ayala di un sistema di canalizzazione per un uso virtuoso delle acque irrigue consentirà di approfondire l’attenzione anche sulla campagna FAI #salvalacqua

Di tutto questo si parlerà alla conferenza stampa di mercoledì 10 ottobre 2018 alle ore 11:00 presso l’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno in via Velia, n. 15, Salerno.

Per informazioni: www.giornatefai.it; www.fondoambiente.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.