Sapri, vietato l’uso dell’acqua: “Non è potabile”


Dopo le precedenti comunicazioni ad opera della Consac relative al colore giallo dell’acqua dovuto alle cattive condizioni del tempo, il primo cittadino del piccolo centro cilentano, Antonio Gentile, con un’ordinanza ha vietato l’uso dell’acqua che esce dai rubinetti perché al momento sembrerebbe non essere potabile.

La decisione del sindaco giunge dopo che ieri la Consac aveva reso noto che la situazione relativa all’intorbidimento dell’acqua non era affatto migliorata.

“La situazione è costantemente monitorata – fa sapere Giuseppe Del Medico, ex sindaco di Sapri e consigliere di minoranza oltre che membro del CDA della società erogatrice dell’acqua – ma trattandosi di una risorsa che non viene costantemente sottoposta a potabilizzazione, non si può eliminare la torbidità dell’acqua”.

L’ordinanza del sindaco Gentile varrà fino a nuova comunicazione della Consac.

Duro, invece, il commento del vicesindaco di Sapri, Daniele Congiusti:” Chiedo al consigliere di minoranza un piccolo sussulto di dignità lasciando il consiglio di amministrazione di Consac per manifesta incapacità.

Continua ogni santo giorno a tradire il suo paese”.

Commenta per primo

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.