Spartium junceum: la ginestra


GINESTRA
La ginestra odorosa (Spartium junceum L.) è una pianta della famiglia delle Fabaceae, tipica degli ambienti di gariga e di macchia mediterranea. È nota anche come ginestra di Spagna. È l’unica specie del genere Spartium.
È una pianta a portamento arbustivo (alto da 0,5 a 3,00 m), perenne, con lunghi fusti. I fusti sono verdi cilindrici compressibili ma resistenti, eretti, ramosissimi e sono detti vermene. Le foglie sono lanceolate, i fiori sono portati in racemi terminali di colore giallo vivo. L’impollinazione è entomogama. I frutti sono dei legumi; i semi vengono lasciati cadere per gravità a poca distanza dalla pianta madre.
ginestra2
Specie nativa dell’area del Mediterraneo, dal sud dell’Europa, al Nord Africa al Medio Oriente.
Risulta endemica in gran parte dell’areale del bacino del Mediterraneo. Cresce in zone soleggiate da 0 a 1200 m s.l.m.
Predilige i suoli aridi, sabbiosi. Può vegetare anche su terreni argillosi, purché non siano dominati dall’umidità e da acque stagnanti.
ginestra3
—–
Usi

– Essendo una pianta che sviluppa le sue radici in profondità, può essere utilizzata per consolidare terreni.
– L’estratto assoluto dei fiori è una fragranza ricca ed opulenta che possiede una nota burrosa particolare. Viene prodotto per lo più a Grasse da fiori provenienti dalla Calabria.
– La concreta di ginestra è una sostanza cerosa intensamente profumata, di colore giallo bruno, ricorda il miele e la cera d’api, sia nel colore che nel profumo, la concreta viene ricavata a mezzo di solventi (esano) il prodotto finale è un miscuglio di oli essenziali, acidi grassi e cere. La distillazione sottovuoto di questa sostanza fornisce un’essenza denominata genêt absolu, ossia ginestra assoluta[non chiaro].
– Dalle vermene si estrae la fibra tessile.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.