Tempesta Ophelia si dirige su Europa

epa06212889 A handout photo made available by the National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) shows an image captured by NOAA's GOES-16 satellite of Hurricane Maria approaching the Leeward Islands, 18 September 2017. As of 11:00 am EDT, the category three storm was located about 60 miles east of Martinique and moving toward the west-northwest near 10 miles per hour. Forecasters with the National Hurricane Center say Maria, which has maximum sustained winds of near 120 miles per hour, is expected to be a 'dangerous major hurricane' as it moves through the Leeward Islands and the northeastern Caribbean Sea. EPA/NOAA HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES


(ansa) Nell’Atlantico c’è una tempesta tropicale, chiamata Ophelia, che si avvia a trasformarsi in uragano e che, invece di seguire il consueto percorso verso Caraibi e Golfo del Messico, si sta dirigendo a nord-est, in direzione dell’Europa, e se non cambia direzione, potrebbe arrivare per lunedì alle coste di Portogallo, Spagna e forse Francia e Gran Bretagna. E’ si desume da un avviso del National Hurricane Center di Miami, secondo il quale la tempesta, vista dal satellite, ha già l’aspetto di un uragano, pur non essendoci ancora diventata. Porta venti fino a oltre 110 km orari.
L’istituto degli uragani di Miami avverte che ci sono rischi per le terre emerse che Ophelia incontrerà sul suo cammino. Per il momento la tempesta si trova al centro dell’Atlantico, a circa 1.200 km a sud-ovest delle Azzorre, si muove per ora a circa 7 km orari, ma si velocizzerà. L’arcipelago portoghese potrebbe essere colpito. E’ la 15/ma tempesta atlantica del 2017, la decima a trasformarsi in uragano: un record.

Commenta per primo

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.